Gattuso: "Vinco e sogno di restare al Milan"

Gattuso:

Durante la pausa del campionato dove è stato chiamato dalla dirigenza a prendere il posto di Vincenzo Montella alla guida della prima squadra. un compito arduo ma intenso e soprattutto stimolante per chi, proprio al Milan ha dedicato la propria vita sportiva.

Nell'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, a pagina 17, è riportata una lettera di Carlo Ancelotti per Gennaro Gattuso, in occasione del suo 40esimo compleanno: "Auguri Rino, resti l'anima del Milan" si legge. Obiettivi? "Difficile non guardare la classifica - spiega Gattuso - ". Gennaro Gattuso ha vissuto finora intensamente i suoi primi 40, da uomo, professionista, calciatore e ora anche allenatore. Vorrei essere meno focoso, più calmo: sembra che mi diverta ma faccio fatica.

La Principessa Charlotte va già all'asilo
A condividere la foto l'account Twitter della famiglia reale, che accontenta la curiosità dei fan della giovane principessina. La retta mensile è pari a ben 3mila sterline al trimestre, poco più di 1.000 euro al mese (circa mille e cento euro mensili).

Coree, vertice sarà ai massimi livelli
La delegazione nordcoreana ha superato la Linea di Demarcazione per andare alla Peace House, dove si tengono i colloqui .

Bernardeschi trascina la Juve, Cagliari contro l'arbitro
Il Var strumento ottimo che aiuta, gli arbitri sono bravi, mi sembra che con il Var ci sia polemica, allora siamo noi. La Juventus parte meglio e mette in difficoltà il Cagliari nella prima parte del primo tempo .

E' vero, sono state più le vittorie, forse un appagamento nei successi che ha tolto emozioni e fame: "Quando vincevo, non festeggiavo e pensavo già alla partita seguente". Mi piace Sarri e mi rivedo un po' in Conte anche se a me manca tanto per raggiungere certi livelli. A 30 anni non avevo nessuna voglia di fare l'allenatore, poi mi è scattata a 33-34, quando ho avuto il problema agli occhi. Intanto, è arrivato un cadeau dalla squadra, con i tre punti - faticati - contro il Crotone: "La squadra mi ha fatto un bel regalo ma la strada è ancora lunga, ora si godano questa settimana di riposo: è un gruppo che lavora bene e mi dà tanto, speriamo non perdano questa caratteristica". Sono in una grandissima società.

La carriera in rossonero e in nazionale gli ha dato tantissimo: un Campionato del Mondo con la Nazionale (2006), oltre a un Europeo Under21 (2000), ma anche due Champions League, due Supercoppe Europee, due Scudetti, un Mondiale per Club, una Coppa Italia e due Supercoppe Italiane con la maglia del Milan (467 presenze, 11 reti).