Icardi, "visite mediche al Real Madrid". La replica: "Fake news clamorosa"

Icardi,

Dunque, non c'è nessuna verità sulle visite mediche che #Icardi avrebbe effettuato a Madrid, però c'è di vero che da sempre il presidente delle Merengues segue Maurito e sarebbe intenzionato a portarlo a Madrid. Non è un mistero che il Real Madrid cerchi una prima punta, e da tempo il club di Florentino Perez sta sondando il terreno per il bomber nerazzurro. Non esiste la possibilità che Mauro Icardi possa lasciare l'Inter nel mercato di gennaio, il capitno vuole continuare a lottare assieme ai compagni per riportare il club nerazzurro in Champions League. La società nerazzurra ripone grandissima fiducia nei confronti del proprio capitano e nelle settimane scorse il Direttore Sportivo dell'Inter Ausilio aveva senza mezzi termini chiuso la porta ad ogni possibile trattativa per la cessione di Icardi, rispedendo al mittente le voci di un possibile interessamento da parte del Real Madrid nei confronti dell'argentino.

Icardi dall'Inter al Real Madrid?

HTC Vive Pro è ufficiale (in blu) assieme all'adattatore wireless
HTC Vive Proè l'evoluzione di Vive e porta con sé una scheda tecnica superiore assieme a cambiamenti estetici rilevanti. Discorso diverso per il Vive , che secondo i dati diffusi da IDC nel primo trimestre ha venduto oltre 190.000 unità.

Dal Belgio (ore 6): Corentin Fiore va al Palermo
Quello di difensore centrale è il ruolo nel quale dò il meglio, ma se l'allenatore mi dirà di giocare da esterno io lo farò senza alcun problema.

La Juve, il Var e il "furto" di Cagliari: Allegri ha parlato con Banti
Tuttavia la sua introduzione ha giovato al mondo del calcio, ci vorrebbe solo il tempo giusto per un adeguato rodaggio. Non ci va perché se ci va deve dare il rigore, è questo il sospetto che viene.

A poche ore dalla notizia riportata dal Daily Express l'entourage del giocatore argentino ha provveduto a smentire in maniera categoria la veridicità di quanto riportato dal tabloid inglese.

Tra l'altro Icardi ha una clausola rescissoria da 110 milioni di euro per l'estero, ma è valida solo nella sessione estiva del calciomercato. Subito dopo è arrivata la smentita ufficiale dell'agente del calciatore affermando che si tratta di una bufala e che non ci sono state visite mediche.