IPhone, Apple sotto inchiesta per obsolescenza programmata

IPhone, Apple sotto inchiesta per obsolescenza programmata

L'iniziativa giudiziaria presentata il 27 Dicembre 2017 riporta le accuse contro Apple in merito alla netta riduzione delle prestazioni dei propri device, nella fattispecie quelli indirizzati al segmento degli smartphone.Si tratta di una pratica che si risolve nella formalizzazione di un reato perseguibile nel contesto della Repubblica francese, dove una Legge emanata nel Luglio 2016 consente di prendere adeguate contromisure in merito alla questione. Oppure succede che agli occhi del consumatore il prodotto appaia obsoleto messo in confronto con i nuovi modelli che sembra più moderni, sebbene dal punto di vista funzionale siano poco o niente diversi da quello meno recente. C'è da dire che l'obsolescenza programmata, quale strategia per decidere in anticipo il ciclo di vita di un prodotto così da velocizzarne la sostituzione, non è semplice da verificare. La giustizia francese ha aperto l'indagine per presunta violazione della legge Hamon, promulgata il 19 agosto 2015: "qualunque azienda accorci deliberatamente la durata dei propri prodotti possa essere multata con un'ammenda di 300mila euro più una contravvenzione fino al 5 per cento delle proprie vendite annuali mentre i dirigenti rischiano fino a due anni di carcere".

Non è servito nemmeno il mea culpa e la possibilità data a tutti (non solo ai possessori di un iPhone vecchio) di cambiare la batteria per soli 29 euro invece dei soliti 89, adesso si parla chiaramente di obsolescenza programmata. Ma quanto durano i prodotti?

L'associazione ricorda che la Francia è il terzo paese (dopo Stati Uniti e Israele), in cui l'azienda di Cupertino viene accusata di obsolescenza programmata.

Istat, la disoccupazione scende all'11%. Aumentano gli occupati: 345 mila in più
Rispetto a novembre dello scorso anno, gli occupati aumentano di 345 mila unità, o l'1,5%, portandosi a 23,183 milioni. I disoccupati totali sono 2.855.000 con un calo di 18.000 unità su ottobre e di 243.000 unità su novembre 2016.

PlayStation 4: Quasi sei milioni di console vendute a Natale!
Promettiamo di continuare a impegnarci per offrire esperienze sempre più incredibili ai nostri fan, compresi giochi esclusivi e innovativi servizi di rete, mentre PS4 si conferma come la miglior console sulla quale giocare.”.

Di Francesco non ci sta: "Anche con Nainggolan abbiamo perso"
Non siamo stati per niente bravi a finalizzare. " L'Atalanta è la peggiore squadra che poteva capitarci in questo momento . Io cerco di dare una mentalità vincente, che passa anche dai comportamenti. "Dobbiamo tornare ad applicarci come si deve".

Ma anche nel caso Apple, entrano in gioco la psicologia e i desideri dei consumatori (pronti a passare al "miglior iPhone mai costruito" anche quando gli avanzamenti non sono significativi), e un elemento ancora più vecchio della Centennial Light, ovvero il progresso tecnologico. Laetitia Vasseur, fondatrice dell'associazione HOP (Halte à l'obsolescence programmée) dice che "dobbiamo rallentare, la vita diventa frenetica, viviamo in una società dello stress e dell'angoscia permanente".

L'obsolescenza non è soltanto un processo fisiologico, l'invecchiamento e la perdita delle funzioni sempre più spesso sono semplicemente programmate degli sviluppatori degli oggetti di uso quotidiano delle maggiori case produttrici.