Fiumi di fango in California, 13 morti e oltre 20 dispersi

Fiumi di fango in California, 13 morti e oltre 20 dispersi

E ancora morti, il primo bilancio parla di almeno 13 vittime. Un temporale ha causato la morte di almeno 8 persone.

Dopo i roghi dei mesi scorsi, il sud del Paese vive un'altra tragedia, con una valanga di fango che ha travolto case, strade, edifici nella contea di Santa Barbara. Notevoli le difficoltà incontrate dai soccorritori in quanto è tutto era ostruito. Come scrive il Los Angeles Times, per una comunita' devastata da un incendio, un acquazzone di queste proporzioni rappresenta lo scenario peggiore.

Striscia la notizia, un tapiro per Elisabetta Gregoraci
Television e Social Network addicted, sempre connesso, attratto da gossip, trash, pop music, events, horror books/films/tv series.

Nuovi casi per Don Matteo: torna il prete più amato della tv
Confermati i due strambi e amatissimi personaggi di Natalina e Pippo ( Nathalie Guetta e Francesco Scali ). Le puntate verranno poi caricate sul sito RaiReplay per tutti coloro che volessero vederle o rivederle.

Salone del Libro di Torino, avvisi di garanzia per Fassino e Parigi
In una nota, "l'assessore esprime la propria fiducia nell'operato della magistratura, cui offrirà la massima collaborazione". I reati ipotizzati sono falso in bliancio, turbativa d'asta e falso in atto pubblico.

"Abbiamo avuto una giornata molto impegnativa", ha dichiarato Yaneris Muniz, portavoce della contea di Santa Barbara, aggiungendo che le operazioni di ricerca e salvataggio sono in corso. Le forti piogge di martedì hanno fatto esondare il torrente che percorre le colline sopra Montecito (il Montecito Creek) e che sfocia nell'Oceano Pacifico. E proprio la distruzione della copertura boschiva, a causa degli incendi ha probabilmente reso più fragile l'assetto idrogeologico del territorio della costa meridionale californiana.

La maggior parte dei residenti non è stata evacuata, anche se il giorno prima era stato consigliato dalle autorità locali. Anche se la pioggia dovesse smettere a breve, i pericoli causati da alluvioni improvvisi e il peso dei detriti costituiranno una minaccia anche nelle ore a seguire.