Fisco: studio Milano offriva frode 'all inclusive', 25 arresti

Fisco: studio Milano offriva frode 'all inclusive', 25 arresti

La frode all'erario, spiega poi una nota della gdf, ammonta a quasi 1,4 mld. Un'evasione totale che ha sottratto ricavi per quasi 6 milioni di euro e un'evasione Iva per quasi 1,5 milioni di euro. Si tratta dell'operazione "Free Fuel", svolta dalle Fiamme Gialle bresciane sotto la direzione della Procura della Repubblica di Brescia con il coordinamento della Procura Nazionale Antimafia.

Nel blitz, condotto da circa 120 militari della Guardia di Finanza, sono stati sequestrati beni mobili e immobili per un valore complessivo superiore ai 180 milioni di euro, tra cui 58 autoveicoli, 199 unità immobiliari e 22 terreni (il tutto dislocato in una ventina di comuni tra le province di Genova, Cremona, Milano, Bergamo, Brescia, Pavia, Varese, Verona e Catania). Per l'ex funzionario delle Entrate e la coppia di imprenditori sono scattati gli arresti domiciliari, mentre al prestanome è stato imposto l'obbligo di dimora.

Alla clientela più esigente veniva fornito il pacchetto "All inclusive" (da qui il nome dell'operazione), con tanto di notaio, domiciliazione fittizia in uno dei tanti virtual office individuati in Milano, prestanome, tenuta e aggiornamento della contabilità, fino alla presentazione dei falsi modelli di versamento F24.

Torna il presepe vivente di Iolo
Domani, sabato 6 gennaio , dalle 18 si terrà la messa in scena del Presepe Vivente del gruppo scout Agesci Montesilvano 2. In quelli di San Giuseppe, Giacomo Sciamanna , 20 anni, di Assisi, studente nella Facoltà di Teologia.

Sampdoria, Ferrero: "I nostri talenti restano. Mercato in entrata? Vi dico che..."
Cessioni? Non va via nessuno , la squadra è compatta e non abbiamo bisogno di nulla neanche in entrata: "ci rivediamo a giugno".

Assassin's Creed Rogue per PS4 e Xbox One è ufficiale
Il team di sviluppo promette una fantastica grafica in 4K su PlayStation 4 Pro e Xbox One X ( 1080p su PS4 e Xbox One ).

Uno studio commerciale di Milano che forniva ai propri clienti un pacchetto 'all inclusive' per evadere il fisco attraverso società off shore è finito nel mirino della guardia di finanza di Brescia che, dall'alba, sta dando esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 25 persone. Tra gli arrestati ci sono due brokers residenti in Lombardia, quattro persone residenti in Campania e una residente in Umbria: tutti operavano nel settore della commercializzazione del petrolio.

Sono 176 le società coinvolte, e di queste 132 sono risultate fittiziamente domiciliate in uno dei luoghi messi a disposizione dal medesimo studio di consulenza; 164 hanno annotato fatture false e tutte hanno eseguito illecite compensazioni ed occultato la contabilità aziendale.