La Canalis racconta: "Vieri avrebbe meritato qualche schiaffo, mi tradiva spesso"

La Canalis racconta:

Una delle coppie sportive più famose dello scorso decennio, l'emblema del gossip sportivo di quegli anni, belli e simpatici ma anche un po'... infedeli. "Mi tradiva in continuazione, ma non era molto bravo a nasconderlo. Comunque, a dire la verità, qualche schiaffo se l'è preso" - ha confessato l'ex velina, dando finalmente una spiegazione alle rivelazioni fatte da Vieri. "Invece la gente avverte la mancanza, o addirittura la nostalgia, di personaggi che vede meno". Emozionante il ricordo che Elisabetta Canalis ha riservato a suo padre, che avrebbe di certo apprezzato il suo viaggio alla scoperta di una realtà così vivace (voto 9). "Sono solidale al cento per cento con chi ha subito uno stupro ma non posso mettermi nella lista delle persone molestate", ha spiegato. Proprio qui, Elisabetta ha continuato a portare avanti i suoi studi, iscrivendosi al corso di laurea di Lingue e Letterature Straniere, non arrivando però mai alla fine. Interessanti, in questa prima puntata, anche gli spunti di riflessione offerti dalla popolazione locale, per la quale l'emblema della bellezza femminile è rappresentato dalla donna curvy e l'amore, celebrato in tutte le sue forme, è ancora troppo chiuso nei confronti dei temi legati all'omosessualità (Voto 8). In questo momento mi sono fermata e sto constatando che ci sono famiglie numerosissime.

Apple ridurrà la produzione di iPhone X a causa della bassa domanda
Come detto ad inizio articolo, l'iPhone X sarebbe lo smartphone più venduto a novembre 2017 anche in Gran Bretagna . Anche Windows perde trazione con una quota dell'1,9% contro il 4% dello scorso anno.

Assassin's Creed Rogue per PS4 e Xbox One è ufficiale
Il team di sviluppo promette una fantastica grafica in 4K su PlayStation 4 Pro e Xbox One X ( 1080p su PS4 e Xbox One ).

Milan, Mirabelli: "Donnarumma? Se volesse andare via favoriremmo l'uscita"
Il direttore sportivo rossonero non è preoccupato neppure dalle voci negative che circolano attorno a Yonghong Li: "Per nulla". Nonostante molti di loro non stiano rendendo in base alle aspettative, a livello patrimoniale non esiste alcun flop .

"Harvey Weinstein? Non voglio fare né la vittima né la carnefice". Ha fatto un po' il cretino, ha tentato delle avances ma normalissime, niente di particolare. Da un lato sono contenta che questo sistema sia emerso, perché la prossima volta un uomo potente, prima di chiedere favori sessuali a un'attrice agli esordi o a una modella, ci penserà due volte perché non vorrà rischiare di finire sui giornali. D'altra parte però sono contrariatissima alla caccia alle streghe. Le due sono state confermate per ben tre stagioni lavorando a Striscia dal 1999 al 2002. "Purtroppo invece si è fatto un gran calderone", ha concluso la Canalis.