Arbitro Consob: "risarcimenti possibili da "good bank"

Arbitro Consob:

L'organismo di risoluzione stragiudiziale dei contenziosi tra i risparmiatori e gli intermediari, infatti, è stato istituito in data 9 gennaio del 2017 presso la Commissione nazionale per le società e la Borsa. Le richieste di risarcimento sfiorano i 100 milioni di euro, con una media di 55.000 euro circa a ricorso.

305 le decisioni assunte al 31 dicembre scorso, di cui 187 di accoglimento e 118 di rigetto dei ricorsi.

Il discorso però non è valido per gli investimenti su obbligazioni subordinate nelle quattro banche le cui controversie sono affidate all'Anac.

Nell'anno sono stati inoltre 103 i ricorsi che sono stati dichiarati estinti su richiesta del ricorrente in quanto, nel frattempo, con il proprio intermediario è stato trovato un accordo ritenuto soddisfacente. Ulteriori 358 ricorsi sono stati dichiarati irricevibili o inammissibili, oltre la metà (191) dopo la revoca a luglio 2017 dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività bancaria da parte delle due banche venete, che non ha consentito all'Arbitro Consob di continuare a ricevere e valutare ricorsi dei relativi azionisti.

Kurtic alla Spal e Castan al Cagliari, il Napoli ufficializza Machach
E infine, sulla salvezza: "Ho visto tre o quattro partite del Cagliari , penso che finora abbia raccolto meno di quanto meritava". NUMERO - Al termine della conferenza stampa, Leandro Castan ha svelato la maglia con il suo numero rossoblù: indosserà la 15.

Maroni a capo delle larghe intese divide Berlusconi e Salvini
Il collasso vero e proprio della nostra capitale è l'emblema di quello che succederebbe se governassero in Italia. Ma io non l'ho candidato e non voglio che su questa cosa vengano fatte delle strumentalizzazioni.

Calciomercato Roma, Monchi punta Darmian ma c'è anche il Benfica
La Juventus ora prova a superare definitivamente la concorrenza e a portarsi a casa Matteo Darmian dal Manchester United . Per il ritorno del terzino in Italia, pero', non e' ancora arrivato il via libera di Josè Mourinho .

In sostanza il Collegio ha detto che i clienti della vecchia banca ai quali quest'ultima ha collocato azioni violando le norme, così come potevano avanzare richieste di risarcimento al vecchio istituto, potrebbero farlo nei confronti del nuovo che lo ha acquisito. In quasi tutti i casi finora decisi (oltre 100, per risarcimenti complessivi riconosciuti pari a 3,5 milioni di euro) sono state accolte le richieste risarcitorie.

Oltre la metà dei ricorrenti (60% circa) ha optato per farsi assistere dinanzi all'Acf da un procuratore.

L'orientamento emerge da una serie di decisioni dell'arbitro pubblicate oggi e che riguardano i ricorsi presentati da ex clienti di Banca Marche. Questo, se può forse soddisfare le esigenze di compliance e di tendenziale contenimento del rischio legale, non esaurisce di certo i loro doveri, primo tra tutti quello di servire al meglio l'interesse del cliente. "Di qui i casi di fiducia tradita, vera o presunta".