Cile, proteste contro il Papa: gruppo occupa nunziatura a Santiago

Cile, proteste contro il Papa: gruppo occupa nunziatura a Santiago

La giornata è cominciata con quattro attacchi a chiese, in diverse zone di Santiago, per protestare contro la visita. I luoghi di culto sono stati attaccati con delle bombe. In tre degli attacchi, le chiese hanno subito danni, soprattutto alle porte e alle facciate, mentre il quarto è stato neutralizzato dalla polizia.

In una delle chiese prese di mira, quella di Santa Isabel de Hongria, è stato trovato un volantino di minacce con un'intimidazione al Santo Padre: "Libertà per tutti i prigionieri politici nel mondo, Wallmupu (il territorio della tribù dei mapuche, ndr) libero, autonomia e resistenza".

Germania: ok accordo di grande coalizione tra Merkel e Schulz
La Merkel ha quindi assicurato che "la Germania troverà le soluzioni con la Francia per raggiungere l'obiettivo". Si tratta di una misura più vicina alle posizioni conservatrici rispetto a quelle dei socialdemocratici.

La brugherese Paola Perego torna in tv
Dopo alla chiusura del programma sarebbe stata travolta dalle polemiche a causa delle affermazioni sulle donne dell'Est Europa. Ma dopo i primi 5 minuti è tornato il solito entusiasmo e la gioia i fare un programma che mi piace molto".

Maria De Filippi fa a pezzi Annamaria del Trono Over
Per rispetto alla vostra età non dico niente ma ora basta con questo comportamento [.] Fatevi un ballo, che io mi faccio un giro. Raffale, però, ha lasciato la trasmissione mentre lei è sempre rimasta in studio con la scusa di cercare l'amore della sua vita.

Fernando Ibañez, un sacerdote che vive nella parrocchia, ha riferito alla locale radio Cooperativa che poche ore prima alcuni giovani sono passati davanti alla chiesa e hanno gridato insulti, ma non avrebbe mai pensato potesse accadere un attacco di questo tipo. La donna, all'ergastolo dal 1992, ha scritto di aver apprezzato il lavoro del pontefice nella riconciliazione tra il governo colombiano e le Farc. Le declassa a "proteste violente": "Lanciano bottiglie incendiarie o panni imbevuti di benzina per appiccare il fuoco". Perché lo fanno? "Per attirare l'attenzione", ha risposto il sacerdote. Uno di questi recitava: "Caro Papa Francesco la prossima bomba potrebbe essere per te".

Il viaggio di Papa Francesco non è a rischio, con Bergoglio che salperà in direzione Santiago lunedì mattina, ma di certo i preparativi sono in parte rovinati dagli indegni attacchi contro i cattolici e le innocenti chiese cristiane della capitale. Bachelet ha osservato che il governo ha fatto tutto quanto è in suo potere per la pianificazione e organizzazione del viaggio. Mezz'ora dopo, un nuovo messaggio ha informato che i manifestanti sono ora detenuti in un ufficio dei carabinieri cileni nel quartiere di Providencia: il loro slogan, "i soldi del fisco se li porta via Francisco". "Con umiltà e serenità chiediamo a quanti hanno realizzato questi atti - che sappiamo non rappresentare assolutamente il sentimento della grandissima maggioranza della popolazione - di riflettere sulla necessità che esistano rispetto e tolleranza tra tutti, per costruire una patria di fratelli".