Figc, Tommasi: "Lotito candidato? Non è la risposta a Italia-Svezia..."

Figc, Tommasi:

"Ho 12 club di Serie A con me". Credo che non si possano prendere in considerazione candidature esterne, non c'è il tempo. "E vorremmo tornare allo storico rapporto tra Lega di Serie A e Lega Dilettanti, che rappresenta il calcio di base con 13mila società e 70mila squadre". La Lega Serie A ha consultato tutte le componenti. "Per essere persone che amano il calcio serve la capacità di fare un passo indietro per consentire un passo avanti al movimento". "In queste ore terminerò le procedure per presentare la mia domanda nei termini". Come riporta l'Ansa, la votazione è arrivata al termine dell'assemblea della Lega Pro a Firenze. Domani, sabato 13, sarà la volta di Cosimo Sibilia: il direttivo della Lega Dilettanti all'unanimità oggi lo ha designato.

Consenso unanime della Lega Pro per candidatura Gravina a presidenza Figc
Il Presidente Gravina , che ha presentato il programma, ha illustrato ai club la sua piattaforma programmatica. Per noi ci vuole un candidato forte per avere un mondo del calcio forte.

M5S, Di Maio: "Usano Roma e Torino contro di noi"
Le scuse con un post su Facebook e poi l'annuncio delle dimissioni da presidente della commissione sanità del Comune. In un primo momento la donna aveva detto: Vogliono cacciarmi, mi caccino. "Io non me ne vado".

Anche i processori AMD avrebbero lo stesso bug di quelli Intel
Proprio le contromisure sono l'aspetto più significativo di Spectre , perché fondamentalmente sono poche e non centralizzate . Le vulnerabilità interessano sia le CPU che i dispositivi e i sistemi operativi in esecuzione su questi processori .

"Troppi", sostiene Marcello Nicchi. Tutti hanno hanno aderito all'invito e portato la propria opinione, non sono però state pronunciate candidature o candidature d'appoggio. In Italia non siamo ancora pronti per un calciatore ai vertici della Federazione: all'estero è già successo, con alterne fortune. Lotito ad esempio conterebbe sui voti di qualche società di A e di B ma ha contro i giocatori, gli allenatori, la Lega Pro e i Dilettanti. Non è impossibile, dice di avere le firme. La B, come noto, conta per il 5 per cento nelle prossime elezioni. L'ala riformista, guidata da Juventus, Torino e Inter, urla al conflitto di interessi (di certo dovrebbe lasciare la presidenza della Lazio) e, stante l'ingovernabilità della Lega, invoca l'intervento del Coni per commissariare la Figc. Il 29 gennaio si eleggerà quindi il nuovo presidente federale, cioè la figura più importante fra tutti gli organi che governano e amministrano il calcio italiano. "Se ci fossero 4 candidati sarebbe la certificazione dei motivi per cui non siamo andati ai Mondiali - ha aggiunto -". Parole che lette alla luce di quanto accaduto nella successiva Assemblea di Lega Serie A sembrano un chiaro riferimento a Lotito e alle strategie dei club che lo appoggiano.