Lombardia: Gori, vinceremo anche senza sostegno Leu

Lombardia: Gori, vinceremo anche senza sostegno Leu

"Noi appoggiamo chi accetta i nostri punti", ha commentato il leader Leu.

"Se scegli un candidato senza mai metterlo in discussione e non segni una vera discontinuita' con le politiche di questi anni allora vuol dire che non hai nessuna intenzione di fare una coalizione". A guidare la lista lombarda sarà dunque Onorio Rosati.

Santos le insiste a Maduro para que acepte ayuda humanitaria
Por esa escalada terrorista, el presidente colombiano , Juan Manuel Santos , llamó a consultas a los negociadores de paz con esa guerrilla , que estaban en Quito, Ecuador.

Gli ibridi tra smartphone e laptop iniziano a diffondersi
Il supporto Dolby Digital Plus 5 .1 su Razer Phone è una novità per Netflix nel mondo smartphone. Per ulteriori informazioni sul concept Project Linda di Razer vi rimandiamo a questo link.

Il Crotone acquista Capuano, sfuma definitivamente Tonelli?
Nella scorsa stagione, ma anche quest'anno, il Crotone ha dimostrato che non molla mai, fa giocare male le squadre avversarie perche' e' solido e compatto, mi ha sempre fatto una buona impressione.

Giorgio Gori parla dei potenziali elettori della formazione a sinistra del Pd che ogni giorno "disappunto per le scelte che stanno facendo i dirigenti".

Botta e risposta tra Pietro Grasso e Giorgio Gori dopo che Liberi e Uguali ha deciso di non appoggiare il candidato dem alla presidenza della Lombardia proponendo l'ex sindacalista Cgil Onorio Rosati. Il premier ha invitato il Pd a fare una campagna elettorale giocata sulla "credibilità", sulla capacità di dare "speranza" e anche sulla "ambizione" di proporre ancora una proposta di "cambiamento" per il futuro. Ho provato a spiegarlo, ma questa assemblea rappresenta una scelta di una comunità politica. Così è il momento di uscire dall'apnea, per la sinistra lombardo-milanese. Condizioni di ordine politico e programmatico. LeU ha identificato una serie di paletti per appoggiare il governatore Pd dai rifiuti alla legge sulla rigenerazione urbana, da un azione più incisiva sulle crisi aziendali a un reddito minimo garantito per il reinserimento dei lavoratori espulsi dal ciclo produttivo e massicci investimenti sul diritto allo studio. "Ci piacerebbe che nella valutazione avessero un peso le buone relazioni avute con il sindacato a Bergamo come nel Lazio con Zingaretti". Per quanto riguarda la sanità, nel programma si dovranno prevedere meno budget per i privati, sblocco totale del turn over, stabilizzazione di tutti i precari, reinternalizzazione dei servizi, uso pubblico delle strutture romane Forlanini, Santa Maria della Pietà e San Giacomo.