Corruzione e depistaggi, arresti eccellenti a Roma

Corruzione e depistaggi, arresti eccellenti a Roma

Associazione a delinquere dedite alla frode fiscale, reati contro la pubblica amministrazione e corruzione in atti giudiziari. I finanzieri hanno bussato alle porte, tra gli altri, del magistrato Giancarlo Longo, dell'avvocato Piero Amara, e degli imprenditori Fabrizio Centofanti e Ezio Bigotti (già coinvolto nell'inchiesta Consip).

I pm avevano richiesto una misura interdittiva anche nei confronti dell'ex presidente facente funzioni del Consiglio di Stato, Riccardo Virgilio, poi respinta perchè il magistrato oggi è in pensione e mancano le esigenze cautelari. Gli inquirenti indagando su un magistrato del Consiglio di Stato della Sicilia e su uno della Corte dei Conti, hanno scoperto che i due sono stati ricevuti un giorno dall'avvocato Pietro Amara presso il suo studio. In particolare il gip di Roma ha emesso misure cautelari personali oltre che per Amara, Centofanti e Bigotti, anche per Luciano Caruso. Le indagini sono partite da "distinti input investigativi, convergendo sull'operatività dei due sodalizi criminali, consentendo altresì la ricostruzione di ipotesi di bancarotta fraudolenta da parte di soggetti non riconducibili alla struttura delle organizzazioni".

Longo è acccusato di associazione a delinquere, corruzione e falso. Tra essi anche le vicende legate alla disputa sul centro commerciale Open Land di Siracusa ma anche la discarica Cisma di Melilli. Secondo quanto emerso dall'inchiesta quest'ultimo "usava le prerogative a lui attribuite dall'ordinamento per curare interessi particolaristici e personali di terzi soggetti dietro remunerazione".

Proprio nel tentativo di inquinare l'indagine milanese, Amara ( difensore di Eni) avrebbe messo su un tentativo di depistaggio facendo presentare alla Procura di Siracusa il suo amico Alessandro Ferrara che, nell'estate 2016, denunciò di essere stato vittima di un fantomatico tentativo di sequestro a Siracusa da parte di due nigeriani e un italiano interessati a sapere da lui notizie su un report che, di fatto, avrebbe provato un complotto internazionale per far fuori Descalzi ordito dai servizi segreti nigeriani in combutta con ambienti finanziari italiani e con alcuni consiglieri del cda di Eni.

Forte terremoto a Taiwan
La zona più colpita è quella della città di Halien, a 21 chilometri dall'epicentro , dove si sono registrati danni agli edifici. Effetti devastanti per un sisma di magnitudo 6 .4 registrato a Hua-Lien , sulla costa est di Taiwan .

Amazon sta lavorando a una serie TV su Conan il barbaro
Sarà anche produttore esecutivo dello show insieme a Sapochnik e Littlefield, con Sapochnik impegnato anche come regista. Howard fungeranno da fonte di ispirazione per la serie curata da Ryan Condal , Miguel Sapochnik e Warren Littlefield .

Paul Simon: ufficiale il tour d'addio
E' in parte inquietante, in parte esilarante, ma anche un sollievo. Chiuderà definitivamente il giro a Londra il 15 luglio. Di seguito la lettera pubblicata da Paul Simon .

Magistrato arrestato era stato sanzionato da Csm Giancarlo Longo, il magistrato arrestato oggi, era stato sanzionato nei mesi scorsi dal Csm a seguito di un procedimento disciplinare e poi trasferito il 26 luglio da Siracusa, dove era pm, al tribunale civile di Napoli come giudice.

Gli arresti sono stati eseguiti dai militari dei Comandi Provinciali della Guardia di Finanza di Roma e Messina, con la collaborazione di quelli di Palermo.

Da quanto si può leggere sull'edizione odierna de "Il Tirreno", sono finiti in manette i tenenti colonnello della Guardia di Finanza Massimo Nicchiniello e Vincenzo Corrado, l'alto dirigente dell'Agenzia delle Entrate che operava prima a Venezia ed ora in Abruzzo, Elio Borrelli, il responsabile delle verifiche tributarie ed ex direttore dell'Agenzia delle Entrate di Venezia, Massimo Esposito, il giudice tributario Cesare Rindone.