Italo non ferma l'Ipo La risposta all'offerta Usa di Gip

Italo non ferma l'Ipo La risposta all'offerta Usa di Gip

GIP ha anche auspicato che l'attuale presidente Luca Cordero di Montezemolo e l'AD Flavio Cattaneo mantengano i ruoli che hanno in Italo. Per martedì 6 febbraio è convocato un consiglio d'amministrazione straordinario della società per valutare l'offerta degli americani ed entro le 17 di mercoledì 7 febbraio i soci dovrebbero decidere se prendere o lasciare. È prevista poi la possibilità per gli attuali azionisti di riacquisto di una quota del 25%. Il fondo americano Global Infrastructure partner, riferisce una nota della società dei treni Italo, è pronto a sborsare 1,9 miliardi per conquistare il 100% del capitale dell'azienda concorrente delle Ferrovie dello Stato.

La palla ora passa ai soci, fra cui figura anche lo stesso amministratore delegato Flavio Cattaneo che all'inizio della scorsa estate ha portato nell'azionariato il fondo Peninsula Capital.

Poggibonsi celebra il Giorno del Ricordo
Il 10 febbraio viene celebrato il Giorno del Ricordo: anche Borgomanero ricorda le foibe nell'anniversario. Negli stessi orari e nella stessa chiesa è visitabile anche l'esposizione "1938-1945".

Juventus, Szczesny: "Buffon? Spero che continui solo per un altro anno…"
Szczesny ha poi parlato anche del rapporto con Buffon , suo compagno di reparto: "Che significa lavorare con Gigi? ". Si deve giocare ogni tre giorni, correre 12 km, io no per fortuna, ma comunque si fa palestra.

Traini: "Volevo andare in tribunale e uccidere Oseghale"
Panico a Macerata per la sparatoria tra le vie della citta' che ha provocato il ferimento di almeno 6 persone, tute di colore. Da questi propositi di rabbia, rancore ed odio razziale sarebbe partito il tiro a segno che avrebbe ferito sei immigrati.

In vista dell'eventuale sbarco in Borsa, la società ha rinnovato il nome.

Si chiama Global Infrastructure Partners (Gip) il fondo americano interessato a salire a bordo di Italo - Nuovo Trasporto Viaggiatori Spa, portandolo (per il momento) lontano da Piazza Affari. Gip è entrata nel 2013 e oggi ne possiede il 49% in joint venture con la famiglia Aponte, azionista di controllo di Msc; l'aeroporto di Edimburgo e dal 2015 è uno dei primi operatori ferroviari australiani.