FOTOGALLERY - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha premiato l'oncologa Daniela Degiovanni

FOTOGALLERY - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha premiato l'oncologa Daniela Degiovanni

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella rivolge il suo indirizzo di saluto in occasione della celebrazione del "Giorno della Memoria", Roma, 25 gennaio 2018.

"Per l'impegno profuso, nel corso della sua vita, alla cura e all'assistenza delle vittime da amianto e delle loro famiglie". Sono trenta gli 'eroi' della quotidianità che Sergio Mattarella ha voluto insignire motu proprio delle onorificenze al merito.

Giuseppe Bove, 56 anni (Apice- BN) Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana: "Per la sua esemplare attività di soccorso che ha permesso di mettere in salvo un bambino di undici anni rimasto intrappolato sotto le macerie del sisma a Casamicciola".

Benvenuti. Questo è un incontro di ringraziamento, non nel senso che voi cortesemente mi avete ringraziato per la consegna dell'onorificenza, ma nei vostri confronti da parte mia e da parte del nostro intero Paese.

Non si placano le polemiche dopo le tragedie che hanno colpito Macerata. E il tutto fatto per una spontanea, normale scelta di vita quotidiana.

L'Italia a Pyeongchang senza nessun campione olimpico: quali sono le speranze azzurre?
Tra i membri della delegazione che domani partecirà alla cerimonia inaugurale ci sarà anche la sorella minore di Kim Yong Un. Casa Italia resta aperta tutti i giorni fino al 25 febbraio dalle 10 a mezzanotte, "ma anche più tardi se servisse".

Twitter chiude il trimestre in utile, è la prima volta che succede
I ricavi sono cresciuti grazie alla vendita di dati e pubblicità nei video. Battute le attese degli analisti ferme a 252,9 milioni di dollari.

Liverani: "Il derby di Bisceglie è una trappola, dobbiamo essere pronti"
Impegni ravvicinati? Nessuna problematica, abbiamo una rosa competitiva e una buona quantità di elementi utilizzabili. Sappiamo che sarà una sfida diversa rispetto al match d'andata ma le nostre motivazioni restano invariate".

Il senso di comunità e dell'importanza degli altri "è il contrario dell'egoismo che porta inevitabilmente alla diffidenza, alla ostilità, alla intolleranza e qualche volta alla violenza".

L'Italia "ha bisogno di sentirsi comunità, senza diffidenza".

"Il senso del bene comune è fondamentale", ha spiegato ancora Mattarella che ha definito i 30 cittadini insigniti delle onorificienze "la parte importante del nostro Paese, bello per la sua arte ma soprattutto per la qualità della sua gente che sa esprimere iniziative e comportamenti quali quelli che voi avete messo in campo".

Complimenti e grazie a voi tutti.