Bullismo e cyberbullismo: "Il 24% dei ragazzi ne è vittima"

Bullismo e cyberbullismo:

I protagonisti dell'evento saranno gli studenti delle terze classi della scuola secondaria di primo grado, i genitori, la cittadinanza interessata all'argomento, i rappresentanti degli istituti vicini e le istituzioni locali e non. La percentuale sale al 55,6% tra le femmine e al 53,3% tra i ragazzi più giovani, di 11-13 anni.

Il flash mob è stato preceduto da una conferenza stampa durante la quale è stato fatto il punto sulle tante iniziative promosse nelle scuole e agenzie formative piemontesi per contrastare il bullismo e il cyberbullismo e prevenire i comportamenti a rischio. L'iniziativa, destinata a proseguire nei prossimi mesi a Torino e in altre province piemontesi, ha visto la partecipazione di 2400 persone e il coinvolgimento di diversi enti, oltre che dei membri dell'osservatorio regionale per la prevenzione dei bullismi (ASL, Università degli Studi del Piemonte Orientale, Museo nazionale del cinema di Torino, Forze dell'Ordine, Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minori, ecc.). La comunicazione distorta, offensiva e denigratoria dei gruppi di WhatsApp è un problema sociale che crea grave disagio psicologico e sfocia in forme di manipolazione e bullismo, soprattutto tra i bambini, dagli 8 anni in su, che si trovano tra le mani smartphone e relative App di messaggistica istantanea, senza né filtri né controlli. La Dirigente ha giustamente sottolineato come esistano forme di violenza palese e forme di violenza nascosta, è nascosta la violenza che può celarsi dietro i meccanismi della rete, ma anche e soprattutto il silenzio e l'isolamento di condotte "illegittime". Con il Ministero dell'Istruzione, nell'ambito del Safe Internet Day 2018, la giornata mondiale della sicurezza informatica, quest'anno ha organizzato incontri, in contemporanea, in scuole in tutta Italia, incontrando 60mila ragazzi sul tema "Creare, connettere e condividere il rispetto: una migliore connessione internet inizia con te".

Napoli, ci sono tutti con la Lazio: Convocati anche Mertens e Albiol
Campione ormai ammirato in tutta Europa, potrebbe firmare fino al 2022 con consistente aumento d'ingaggio. Il belga si è allenato seguendo un programma personalizzato di recupero per l'intera settimana.

Formazioni ufficiali Napoli-Lazio: Chiriches e Albiol non ce la fanno, c'è Tonelli
La gara, che vedrà sugli spalti la presenza di circa 40.000 spettatori con un migliaio di tifosi laziali, sarà diretta dal sig. Dries Mertens ha smaltito la botta alla caviglia rimediata a Benevento , non avverte dolore e vuole esserci.

Elio e le Storie Tese: "Baglioni si sta vantando troppo"
Di fronte ai giornalisti, il gruppo musicale milanese ha portato un po' di ironia parlando del brano in gara " Arrivedorci ". La canzone, come le altre risulta simpatica, ma a volte, alle persone l'eccessiva simpatia guasta.

Mentre per quanto riguarda la legge per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo, il 52% degli intervistati dichiara di averne sentito parlare. È molto importante che la legge preveda azioni di formazione all'uso consapevole di Internet.

L'educazione è prevenzione, così la creazione di un sistema sociale all'interno del quale siano i giovani a prendersi cura delle problematiche dei giovani, "Giovani per i Giovani", è stata la tematica principale che la Prof.ssa Pina Del Core ha presentato nel suo intervento. Verranno investiti 200.000 euro all'anno per il triennio 2018-2020. Con D'Amelio questa mattina hanno assistito alla prima proiezione ufficiale dello spot il presidente del Corecom Campania, Mimmo Falco, l'assessore Serena Angioli, la consigliera Bruna Fiola (Pd), che si occupa delle tematiche dell'infanzia, gli alunni della terza media dell'Istituto Comprensivo "Salvatore Di Giacomo - S. Chiara" di Qualiano accompagnati dai loro docenti.