Bernardeschi post-Fiorentina: "Esultanza? Rispetto i miei tifosi. Higuain mi diceva che…"

Bernardeschi post-Fiorentina:

I ritmi blandi sono continuati nella ripresa, anche se un rasoterra di Chiesa da sinistra, nessun viola si è fatto trovare puntuale all'appuntamento, e su un sinistro di Veretout la difesa bianconera non ha fatto molto per contrastarlo.

Bernardeschi - proprio lui! - ha punito i suoi ex tifosi che sono andati a letto senza Festival e senza gol. Benassi manda al centro dell'area un traversone pericoloso, su cui Chiellini ci arriva con il braccio.

Giuseppe Tassi sul Qs-La Nazione, parla della gara di ieri: "Decide Bernardeschi, il Principe dei fischi, e Higuain infila in contropiede la banderilla fatale".

Inzaghi striglia Felipe: "L'ho fatto sempre giocare"
Ci è capitato spesso di andar sotto e abbiamo sempre reagito, quello che più mi dispiace è che non abbiamo avuto reazione. La società ha rimproverato al numero 10 l'individualismo esasperato e l'incapacità di accettare le scelte di Inzaghi .

Juventus, Giulini blocca il trasferimento: 'Barella non va alla Juve'
Sulla mancata cessione di Giannetti dico che ci è dispiaciuto molto per lui, ci sarebbe piaciuto poterlo valorizzare. So che c'era un accordo con l'Entella, ma non si è riusciti a chiuderlo per responsabilità non nostre.

Sassuolo, Iachini: "Dimentichiamo la Juve e voltiamo pagina. Il Cagliari."
Di contro, i rossoblu di Diego Lopez arrivano all'appuntamento dopo la vittoria interna nello scontro direttore contro la Spal . SASSUOLO: Consigli; Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi , Babacar , Politano .

Quasi ad inizio partita abbiamo assistito all'episodio da moviola più controverso del match: Guida fischia un rigore a favore dei viola per un tocco di mano di Chiellini, l'arbitro consulta il VAR di Fabbri e Di Fiore e dopo quasi 4 minuti senza giocare opta per un offside e conseguente punizione a favore della #Juventus.

Gil Dias 6,5: Preferito a Thereau nell'undici iniziale, per poco non fa esplodere il Franchi con una giocata strepitosa conclusa con un tiro andato a stamparsi sul palo a Buffon battuto.

La squadra di Pioli non demorde e riprende a macinare gioco, concendendo ai bianconeri solo sfocate ripartenze. È Milenkovic a non inquadrare la porta al 2' mentre al 6' Chiesa crossa pericolosamente dalla sinistra rasoterra, Simeone però non è pronto per la battuta a rete e il pallone sfila per tutta l'area. La Fiorentina, per quanto espresso nel secondo tempo soprattutto, avrebbe meritato almeno il pareggio, esame rimandato. La squadra di Pioli è continuamente pericolosa, sfruttando la velocità dei suoi esterni e attuando un pressing preciso ed efficace. Il 33 bianconero conquista e trasforma (con la complicità di Sportiello) la punizione che permette alla Juventus di scavalcare il Napoli e mettere sotto pressione la squadra di Sarri, attesa stasera dalla Lazio. Allegri, che ha potuto festeggiare al meglio le 200 panchine juventine, aveva mandato in campo una formazione ritoccata a centrocampo, dove - assente Matuidi, che non ci sarà anche con il Tottenham - aveva giocato Marchisio (finche ne ha avuto.) e in attacco, dove Bernardeschi (ex fischiatissimo, ma in serata) era stato confermato. Primo tempo non certo divertente ma molto intenso al Franchi. Buffon è decisivo su Thereau e, a poco meno di 10 dal termine, Higuain chiude la gara siglando il 2-0. La Fiorentina rimane 11esima a 31 punti sopra Bologna e Genoa, il punteggio non elimina una grandissima prestazione.