Fed Cup, l'Italia e la mission impossible

Fed Cup, l'Italia e la mission impossible

Dopo il pareggio della giornata di apertura, nel primo singolare Sara Errani (attualmente numero 142 Wta) ha sconfitto per 6-3 3-6 6-3, in due ore e 18 minuti, Carla Suarez Navarro, numero 29 del ranking mondiale dopo i quarti di finale raggiunti agli Australian Open, nella sfida tra le due numero uno dei rispettivi team. Però con il passare dei minuti mi sono sentita sempre meglio in campo ed è cresciuto il livello del mio tennis, non abbastanza però per fermare una giocatrice solida come la Suarez Navarro. Dopo la sconfitta di Jasmine Paolini contro Carla Suarez, la romagnola è scesa in campo contro Laura Arruabarrena con il giusto piglio.

Queste le parole di Sarita che ha aggiunto: 'In questi giorni mi sento davvero bene fisicamente, in questa stagione mi sono ripromessa di non pormi obiettivi di classifica, ma solo quello di ritrovare il mio tennis e le giuste motivazioni. La Garbin le ha per il momento schierate in doppio: "E' una sfida difficile - dice - la Spagna è molto competitiva, ma le nostre giocatrici daranno il massimo".

Corteo antifascista, tensione altissima: "Non sono sereno"
Il sindaco del paese Stefano Montemarani lo ha fatto togliere. Non accettiamo le minacce del ministro Minniti . Di seguito riportiamo il testo per esteso.

Inzaghi striglia Felipe: "L'ho fatto sempre giocare"
Ci è capitato spesso di andar sotto e abbiamo sempre reagito, quello che più mi dispiace è che non abbiamo avuto reazione. La società ha rimproverato al numero 10 l'individualismo esasperato e l'incapacità di accettare le scelte di Inzaghi .

Sassuolo, Iachini: "Dimentichiamo la Juve e voltiamo pagina. Il Cagliari."
Di contro, i rossoblu di Diego Lopez arrivano all'appuntamento dopo la vittoria interna nello scontro direttore contro la Spal . SASSUOLO: Consigli; Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi , Babacar , Politano .

Sara Errani ha trascinato le azzurre nel World Group II di Fed Cup. La giovane azzurra ha preso un break di vantaggio anche nel terzo gioco del secondo set (2-1) ma poi ha subito un parziale di cinque giochi consecutivi dalla 25enne di Tolosa. Nel nono gioco la Arruabarrena ha salvato due set-point ma su quello successivo la Chiesa ha incamerato il primo parziale per 6-4. Nella frazione decisiva la Chiesa ha ceduto ancora la battuta al quarto game, Arruabarrena ha allungato sul 4-1 ma con una grande prova di carattere la trentina l'ha riagguantata sul 4 pari. Poco dopo è stata la spagnola ad avere un match-point ma l'azzurra lo ha annullato e poi con un altro ace si è procurata un secondo match-point chiudendo la pratica con il punteggio di 9-7.

Jasmine Paolini: "Penso di aver disputato una buona partita, anche se all'inizio stavo un po' troppo dietro cercando di scambiare tanti colpi e quando la mia avversaria accorciava non riuscivo ad approfittarne, sbagliando un po' troppo". La giornata si chiuderà con il doppio Chiesa-Cocciaretto contro Garcia Perez-Marintez Sanchez.