Napoli, Sarri: "Siamo maturi, non soffriamo di vertigini"

Napoli, Sarri:

La domanda di Arrigo Sacchi: "nel primo tempo eravate nervosi e, come dicevi tu, il secondo tempo è stato straordinario".

Secondo tempo manifesto del Sarrismo? Nel secondo tempo non siamo stati squadra. "Abbiamo fatto un primo tempo con più nervosismo non giocando il nostro calcio, loro l'hanno messa sul piano fisico dove erano superiori. All'inizio forse abbiamo un po' pagato i carichi di lavoro, ma ora cominciamo a raccogliere i frutti". Cosa pensa dell'espulsione? "Ero arrabbiato perché ho detto che quello non era un fallo da giallo ma da rosso, testuali parole, e vorrei capire cosa scriveranno nel referto e che motivazioni daranno al mio allontanamento". Vedere il mio Napoli dall'alto nella ripresa mi ha dato gusto.

Messina - Giorno del Ricordo, sabato 10 cerimonia commemorativa
A volte le vittime venivano gettate nelle foibe quando erano ancora vive. Furono soprattutto luoghi di raccolta dei cadaveri.

Napoli, ci sono tutti con la Lazio: Convocati anche Mertens e Albiol
Campione ormai ammirato in tutta Europa, potrebbe firmare fino al 2022 con consistente aumento d'ingaggio. Il belga si è allenato seguendo un programma personalizzato di recupero per l'intera settimana.

Roma, Di Francesco: "Abbiamo bisogno dei gol di Dzeko"
Sarà sicuramente della partita domani e mi auguro che faccia una buona prestazione dal punto di vista sia offensivo sia difensivo. In un eventuale 4-2-3-1 Defrel potrebbe giocare dietro la punta? Ha le caratteristiche giuste, ma ci sono anche altri giocatori.

Brutto primo tempo della squadra azzurra apparsa un po' sotto shock dall'infortunio di Ghoulam ed in grande difficoltà a centrocampo per la fisicità della Lazio che la mette sul gioco duro consentito da un arbitraggio pessimo. Avendo mantenuto il primato, ora c'è il rischio di vertigini per il Napoli? Il tecnico biancoceleste al termine di Napoli-Lazio ha parlato ai microfoni di Sky Sport: "Dispiace per come è andata la partita".

La Lazio cade in casa del Napoli per 4-1 e domani potrebbe essere scavalcata da Roma e Inter. "Sta venendo fuori: non ha la forza di Ghoulam in fase di spinta - risponde Sarri -, ma è un giocatore rapido, attento difensivamente e dotato tecnicamente". Dobbiamo giocare in Europa League e con il Verona: dobbiamo ripartire da giovedì. "In due anni e mezzo non si erano mai viste tre sconfitte di fila, ora si vedrà di che pasta siamo fatti". "È dal primo giorno di ritiro che lavoriamo per lo scudetto: vogliamo continuare a vincere".