Sanremo: il balletto di Hunziker e Favino fa il boom di visualizzazioni

Sanremo: il balletto di Hunziker e Favino fa il boom di visualizzazioni

Dopo una prima serata in sordina, l'attore di origini pugliesi ha finalmente messo in evidenza le sue doti di artista a trecentosessanta gradi. L'attore ha dimostrato non solo di essere bravo e talentuoso ma anche di avere sex appeal da vendere.

Pierfrancesco Favino durante la prima messa in onda del festival sembrava non riuscire ad esprimere tutto il suo potenziale o perlomeno quella spigliatezza che lo aveva caratterizzato durante la conduzione di "Io leggo perché", una serata-evento andata in onda su Rai Tre il 23 aprile 2015 per la Giornata Mondiale del Libro.

Sanremo 2018 Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino ieri sera sul palco dell'Ariston si sono esibiti in un balletto sorprendente e molto piccante sulle note di 'Despacito'.

Sanremo, Favino conquista il web: "E' la cosa più bella del Festival"
In questo caso, l'abito lungo dovrebbe lasciare il posto ad un corto modello con la gonna in un tripudio di rose. Armani Privè ha vestito anche Pierfrancesco Favino , Gabriele Muccino , Giampaolo Morelli e Rosario Fiorello .

Favino e il BaglionOne, il miglior momento di Sanremo 2018
Michelle era vestita Armani Privé: l'abito, lungo, a maniche lunghe e total black, aveva un leggerissimo strascico e fasciava perfettamente la figura della conduttrice.

Premier: Kane-gol, al Tottenham derby contro Arsenal
Mattatore assoluto del match il 'Kun Aguero, che ha firmato 4 dei cinque gol dei padroni di casa (il quinto è di Sterling che apre i giochi dopo appena 3').

Questo è quello che ci hanno risposto!

Michelle Hunziker appoggia la testa sulla spalla di Pierfrancesco Favino. "Picchio" principe del Festival che surclassa la Raperonzola Michelle e che non si muove da servo sciocco del Divo Claudione: ha tenuto la rotta lui, Pier, ballicchiando, suonicchiando e presenticchiando, sempre come se fosse capitato lì per tappare un buco, lui che ha recitato con Brad Pitt o Tom Hanks e che parla un inglese non renziano quando gli capita davanti James Taylor o quando deve imitare Steve Jobs. C'è già stato chi ha definito questo Festival della Canzone Italiana uno dei migliori degli ultimi anni - addirittura l'altra sera, Pippo Baudo, ospite all'Ariston a 50 anni dalla sua prima presentazione della kermesse, ha dichiarato di essere convinto che questo Sanremo avrebbe battuto il suo record di ascolti, il 74% di share -. Il pubblico ha applaudito entusiasta, colpito dal gesto di Favino e da quella spontaneità che sin dall'inizio del Festival ha contraddistinto la sua persona. La reazione del pubblico da casa è stata più che positiva, per un attore che gode comunque di un'ampia popolarità. La promessa di emulare alcuni dei suoi idoli, fra cui Ugo Tognazzi, lo ha visto vincente sotto ogni punto di vista.

Pierfrancesco Favino (con buona pace delle fans) è felicemente 'accompagnato'.