Cori a favore delle foibe alla manifestazione a Macerata

Cori a favore delle foibe alla manifestazione a Macerata

Oggi le emergenze sono altre, tra queste la necessità di arginare l'arrivo di troppi immigrati che sbarcano sulle nostre coste non perché fuggono da guerre o persecuzioni ma perché in cerca di un futuro di benessere che, stante la situazione economica del nostro Paese, non possiamo assicurare loro.

Una giornata importante (molto partecipata anche la manifestazione contemporanea a Milano), dunque, che mostra da quali pezzi di società è possibile ripartire qui e adesso per difendersi dal terrorismo odioso di matrice razzista e fascista.

In 20mila sono scesi in piazza in segno di solidarietà per le vittime della tentata strage di Macerata.

La prima medaglia italiana delle Olimpiadi invernali
Una prova straordinaria dell'azzurro, rovinata solo dall'unico errore all'ultimo sparo nel secondo poligono. Ma nell'ultimo chilometro e mezzo Dominik è semplicemente inarrestabile.

Inter-Bologna 2-1, le pagelle: brillano Karamoh e Eder, male Miranda e Mbaye
La partita in programma oggi al 'Meazza' alle ore 15 potrà essere seguita sia sul digitale terrestre che sul satellite e sarà trasmessa da Mediaset Premium sul canale Premium Sport 2 e da Sky sul canale Sky Calcio 1 .

Terremoto, scossa di magnitudo 3.7 nel reggino
La Protezione Civile della Regione Calabria sta effettuando un costante monitoraggio dell'evento. La scossa è stata avvertita, anche se in maniera lieve, in alcune zone del messinese.

Il corteo antifascista è stato aperto da uno striscione che non lascia spazio a repliche. Lo annuncia il movimento in un tweet in cui si legge: "Saremo con le migliaia di persone che non si fanno intimidire e che non barattano la difesa dei valori della Costituzione repubblicana con preoccupazioni che ci sembrano esclusivamente legate al consenso elettorale".

Partiti, sindacati, sigle della sinistra, Emergency, tutti presenti in forze a Macerata per un corteo sotto le mura, tutto sommato era tranquillo. Tra le persone in piazza anche i ragazzi accolti dalla famiglie marchigiane con il progetto Welcome Refugees. Ieri ha sfilato la città del 25 aprile insieme a quella del 20 maggio, l'antifascismo e le battaglie per i diritti di cittadinanza. "Su invito del sindaco di Macerata - ha detto Grasso - alcune associazioni hanno deciso di soprassedere sulla manifestazione, è stata così programmata una grande iniziativa il 24 febbraio". Tra i politici in piazza: Cecille Kyenge, eurodeputata del Pd, Filippo Civati e Nicola Fratoianni di Liberi e Uguali, Viola Garofalo di Potere al popolo. Dovevano essere in piazza e non ci sono. Dalle prime stime sono meno di 5mila i partecipanti secondo gli organizzatori, 2500 per la questura.