Karamoh: "Gol importante per me e per la squadra"

Karamoh:

E Karamoh ha tolto le castagne dal fuoco al suo allenatore, con una perla da campioncino valsa tre punti pesantissimi e allegato sorpasso alla Lazio. Infine anche un paio di domande sui singoli: "Karamoh?". "Non dormirò staserà per il gol che ho fatto, non potevo chiedere di meglio in questo esordio da titolare".

Cori a favore delle foibe alla manifestazione a Macerata
Tra le persone in piazza anche i ragazzi accolti dalla famiglie marchigiane con il progetto Welcome Refugees. In 20mila sono scesi in piazza in segno di solidarietà per le vittime della tentata strage di Macerata .

Sanremo 2018, Michelle bella e innamorata bacia il marito Tomaso
C'è chi ha sottolineato che Michelle sembrasse un'anziana signora o persino " un'abat-jour ". Ricordiamo che l'amministratore delegato dell'azienda, Tomaso , è suo marito .

Inter-Bologna 2-1, le pagelle: brillano Karamoh e Eder, male Miranda e Mbaye
La partita in programma oggi al 'Meazza' alle ore 15 potrà essere seguita sia sul digitale terrestre che sul satellite e sarà trasmessa da Mediaset Premium sul canale Premium Sport 2 e da Sky sul canale Sky Calcio 1 .

Su Brozovic, che ai fischi di San Siro ha reagito applaudendo: "Devo rivedere le immagini, ma allenatore e società devono fare regole ben precise e chi non le segue, si autoesclude; non perché lo punisco io, ma perché quel determinato giocatore va fuori quelle regole stabilite, tra cui c'è il rapporto coi tifosi". Abbiamo poi perso qualche pallone di troppo, è vero, non eravamo tanto fluidi, ma abbiamo creato diverse occasioni. Spero che Spalletti rinunci a voler creare una squadra padrona del campo o che faccia possesso palla. Abbiamo un po' di pressione, perché siamo in lotta per la Champions League e dopo un girone d'andata incredibile si sono create delle aspettative. Sono destro ma anche quando ce l'ho sul sinistro come oggi cerco di fare il massimo. Yann ha aspettato l'Inter, forte di un'intesa che nella peggiore delle ipotesi lo avrebbe portato a Milano a parametro zero, respingendo tutti gli altri club che in quelle settimane bussavano alla sua porta. "Adesso ha anche delle alternative che può utilizzare e che magari possono cambiare la gara". In difesa, Miranda ha bisogno di rifiatare, così come Candreva.