Sicurezza: il ministro Minniti firma il patto per Firenze

Sicurezza: il ministro Minniti firma il patto per Firenze

Espellere dal Parlamento Latorre e Manciulli, dunque, non significa solo fare a meno dei migliori esperti su certi temi, ma anche voler ridimensionare il ruolo del titolare del Viminale diventato famoso presso il grande pubblico per la politica di controllo dell'immigrazione. Lo ha detto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, al termine della sua visita nella caserma del Quinto Reggimento Carabinieri Emilia-Romagna al militare ferito sabato scorso a Piacenza, dopo essere stato accerchiato e picchiato da alcuni partecipanti a un corteo di protesta contro l'apertura di una sede di CasaPound nella città emiliana.

Tra le tante novità della lunga notte che ha portato alla definizione delle liste elettorali del Pd ce n'è una sorprendente: la non ricandidatura di Nicola Latorre e di Andrea Manciulli. "Per questo tipo di aggressioni si va in galera".

Sky, Pugnalin: 'Prenderemo i diritti della Serie A'
Molti operatori, sia italiani che stranieri, si sono inseriti nel business delle pay tv ma hanno raccolto frutti negativi. "Dopo mesi di aste-flop sono comprensibili le espressioni pittoresche, anche se poco aderenti alla realtà dei fatti.

Tragedia in caserma: carabiniere muore colpito per errore da un collega
Il collega che gli ha sparato è stato trasportato in stato di choc all'ospedale e sarà sentito appena sarà in grado di parlare. Un carabiniere è morto a Milano durante un'esercitazione all'interno della caserma Montebello, in via Vincenzo Monti.

I deliri dei fascio-leghisti sul Museo Egizio
Il direttore tenta di far capire che la collezione che mostrano al Museo Egizio non è italiana bensì egiziana e che gli egiziani hanno tutto il diritto di poterla ammirare .

Nell'intesa siglata davanti ai vertici delle forze dell'ordine e della magistratura fiorentina è previsto l'arrivo di 13 pattuglie per un totale di 26 agenti: 5 pattuglie di polizia, 5 dei Carabinieri e 5 della Finanza.

Il Patto prevede progetti specifici per la sicurezza integrata riguardo alla sicurezza urbana individuando i settori di più alta criticità e definendo gli obiettivo e selezionando le cose da fare insieme "in ascolto e confronto con la cittadinanza", come ha spiegato Giuffrida. Un impegno preso dal ministro Minniti che darà sin da subito risposte concrete alla città di Firenze. Abbiamo bisogno di norme più incisive su questo. Il tutto viene coordinato da una cabina di rega in prefettura. "Fratelli d'Italia al governo - conclude Donzelli - farà in modo che gli immigrati che delinquono in Italia vengano rimpatriati immediatamente e scontino la pena nel loro paese". Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella a margine della firma del Patto per la sicurezza a Firenze. Sorprende che lo stesso sindaco voglia più sicurezza e nello stesso tempo ammetta che "la situazione della sicurezza pubblica nel nostro territorio dal punto di vista dei numeri è buona". E visto che qui, come abbiamo dimostrato con il Patto per la sicurezza, le forze dell'ordine ci sono, e visto che c'è una collaborazione vera tra ministro dell'Interno e sindaci, allora abbiamo bisogno di una cornice normativa che tranquillizzi davvero i cittadini.